Investire nei Megatrends: l’Healthcare

La medicina del futuro

Il settore Healthcare (sanitario) è un importante settore della Borsa mondiale, sempre al centro di sviluppi e ricerche per soddisfare i bisogni e le esigenze della popolazione. E’ stato ampiamente trattato nei quotidiani finanziari in relazione alle grosse aziende concentrate nella produzione di vaccini e altri dispositivi medici. Ma cosa comprende il settore Healthcare nel suo complesso?

Si possono trovare le seguenti categorie:

  • Aziende biotecnologiche e farmaceutiche, che sviluppano e distribuiscono farmaci, analisi e vaccini.
  • Aziende ospedaliere e cliniche mediche, che forniscono direttamente i servizi sanitari ai pazienti.
  • Aziende produttrici di dispostivi medici, che possono aiutare medici o pazienti per i quali sviluppano tecnologia medica.

Quindi all’interno di un grosso settore come quello sanitario ci sono diverse realtà per i diversi ruoli che occupano.

Healthcare: un settore difensivo

Qual è la caratteristica più importante che rende famoso il settore Healthcare?

E’ un settore Difensivo: ciò significa che è adatto ai periodi difficili, è abbastanza aciclico, molto stabile, è caratterizzato da bassa volatilità con aziende soprattutto a grande capitalizzazione e con bilanci solidi; grandi flussi di cassa e forte spesa in ricerca e sviluppo. Ciò rende questo settore molto attraente.

Ci sono dei driver (fattori) che guideranno questo settore e la sua crescita attesa nel futuro, per esempio:

  • Invecchiamento della popolazione che avrà bisogno di farmaci e cure mediche.
  • Sviluppo di nuove tecnologie medica ad alta innovazione, innovazione è la parola chiave nell’Healthcare.
  • Più accessi alle cure soprattutto nei Paesi in via di sviluppo.
  • Crescita della spesa sanitaria nelle varie nazioni del mondo sia pubblica sia privata.

Tutti questi driver stimoleranno in maniera evidente il settore Healthcare che risponderà a questi bisogni con nuove innovazioni tecnologiche, tra le quali possiamo pensare a:

  • Biotech e Medtech.
  • Chirurgia robotica per la Precision medicin.
  • Studio genetico e terapie geniche.
  • Biopsia liquida.
  • Dispositivi medici come wearable o altri strumenti collegati con il 5G e AI.
  • Medicina a domicilio, assistenza a distanza tramite sistemi di e-health.
  • Assistenza medica virtuale.

Insomma, tanti progetti interessanti, tanti investimenti da miliardi di dollari ogni anno per aumentare la tecnologia e l’innovazione nel campo della salute.

Come approcciare a questo megatrend da investitori?

Se pensate che questo settore sia poco redditizio per le caratteristiche che abbiamo citato prima, ossia che è un settore difensivo e poco volatile, vi state sbagliando di grosso. Negli ultimi 10 anni il rendimento totale del più grande fondo quotato in borsa (ETF) incentrato sulla sanità, ha battuto di gran lunga il rendimento totale dell’indice S&P 500 e della maggior parte degli altri settori. Una performance di tutto rispetto per un settore “difensivo”, con un rendimento annualizzato del 15,63%, con un ritorno finale reale di quasi 4 volte la somma investita all’inizio in quest’ultimo decennio. Numeri che riflettono i grandi ritorni finanziari reali di questo megatrend.

Come investire in questo settore? Come già fatto negli scorsi articoli vi lascio alcune indicazioni per orientarvi in questo mondo finanziario:

  • Scegliete un Etf tematico o un valido fondo attivo in modo tale da diversificare il più possibile in questo settore con tante aziende diverse che hanno diversi modelli di business.
  • Evitate di comprare azioni singole, in tal caso vi esponete troppo a un enorme rischio specifico.
  • Stabilite solo una piccola % del vostro portafoglio per questi investimenti tematici.
  • Ponetevi in un lungo orizzonte temporale di almeno 5-10 anni di investimento.

Concludendo, in generale, voglio ricordarvi che, ovviamente, non basta acquistare degli ETF o delle azioni qualsiasi per guadagnare denaro attraverso gli investimenti.

E’ fondamentale che ognuno sappia gestire il proprio patrimonio e il proprio risparmio dalla A alla Z, cioè deve conoscere quanto “allocare” a ciascun tipo di investimento, a seconda della propria età, dei propri obiettivi di investimento e della propria situazione personale, muovendosi in maniera strategica. Per fare ciò serve una pianificazione finanziaria razionale e precisa, meglio se programmata con l’aiuto di un consulente finanziario che riesca con il suo lavoro a far raggiungere gli obiettivi finanziari nell’esclusivo interesse di ciascuno di voi.

Resto a disposizione per qualsiasi dubbio o domanda.

Hai dubbi sull'efficienza o la pianificazione del tuo portafoglio di investimenti? Clicca qui e compila il modulo!

Davide Berti, consulente finanziario

Se vuoi rimanere aggiornato sui contenuti finanziari in tempo reale seguimi sulla mia pagina instagram!